Leo ha sedici anni, per lui la vita ha solo due colori: il Bianco e il Rosso. Non si pettina mai, gioca a calcetto, ascolta musica a tutto volume, così non si pensa.
Detesta fare i compiti ma se ne frega perché sa che li copierà. La scuola è bella ma solo al pomeriggio, quando i prof non ci sono. Il Bianco è il vuoto assoluto, il silenzio, la noia e fa paura. Da evitare. Il Rosso è il sangue che pulsa nelle vene prima di una partita, è il colore dei capelli di Beatrice, la ragazza dei suoi sogni. Da rincorrere.
Farebbe qualunque cosa per lei perché è innamorato, innamorato pazzo di Beatrice. Anche se lei ancora non lo sa. Quando finalmente trova il coraggio di avvicinarsi alla ragazza, scopre che Beatrice sta attraversando un grande dolore. Di fronte alla sua sofferenza, Leo si trova a crescere e fare delle scelte intorno al suo mondo che lo guarda e lo incoraggia: i genitori, i compagni, un professore davvero “speciale”.
E poi c’è Silvia, l’amica di sempre, la confidente fedele di ogni suo segreto…

Mi sono molto divertito a girare questo film. Con grande libertà e leggerezza ho cercato di usare il linguaggio dei ragazzi, i loro ritmi bruschi e spezzati, e improvvisamente delicati e dolcissimi. Giorni che volano via inafferrabili ed istanti infiniti conficcati nella carne.
Insieme ai miei validi collaboratori ho cercato di dare agilità e freschezza alla macchina da presa, al montaggio e alle musiche. Non è un film oggettivo. Tutto è visto dagli occhi di Leo. Gli spazi e i luoghi della città dove si svolge la storia non sono realistici ma sono colorati e trasfigurati dal filtro emotivo del momento che Leo vive. Ho lavorato soprattutto per preservare e cogliere la sua emozione. Ho cercato di raccontare come corre sotto la pelle e a volte anche sopra. Dalla vetta del mondo al baratro più profondo. Senza passare dal mezzo. A sedici anni il tiepido non esiste.
Ho cercato di realizzare un film che faccia sorridere ma anche pensare e commuovere. Un difficile equilibrio sul filo del rasoio. Parlare di valori, senza retorica. Raccontare un dolore ma avere un film pieno di vita.
Mi sono avvicinato con grande rispetto e curiosità verso questi giovani attori. Il mio lavoro è stato soprattutto al loro servizio. Per aiutarli a non recitare, ma ad essere se stessi mantenendo la loro verità spiazzante. Il “Cinema” viene dopo. Per cogliere la loro spregiudicatezza. Il loro coraggio. La loro disperazione. Il loro amore. Totale. A perdere. Senza condizione.
Questo film è un atto d’amore.

Giacomo Campiotti

Regia
Giacomo Campiotti
Soggetto
tratto dall'omonimo romanzo best seller 2010 di Alessandro D'Avenia
Sceneggiatura
Fabio Bonifacci, Alessandro D'Avenia
Fotografia
Fabrizio Lucci (Direttore della fotografia); Flavio Tucci (DIT); Andrea Grasselli (Video assist); Loris Zambelli (Fotografo di scena).
Montaggio
Alessio Doglione
Scenografia
Paola Bizzarri (Scenografa). Marina Laura Conato (Aiuto scenografo).
Costumi
Gemma Mascagni (Costumista) in collaborazione con Monica Celeste; Fabio Angelotti, Micol Agricola e Camilla Giuliani (Assistente costumista); Anna Bernardini (Sarta).
Musica originale
Andrea Guerra
Musiche di repertorio
con le canzioni dei Modà
Suono
Mirko Guerra (Ingegnere del suono); Sonia Portoghese (Microfonista).
Operatore
Stefano Salemme (Operatore alla macchina A); Emanuele Chiari (Operatore alla macchina B); Fabio Di Battista (Focus puller A); Martino Pellion Di Persano (Focus puller B); Sandro De Frino (Assistente operatore)
Effetti speciali
Fabio Traversari (Supervisore SFX). Stefano Marinoni (Supervisore VFX); Paola Trisoglio (Coordinatore VFX).
Trucco
Laura Borzelli (Capo truccatore); Katia Lentini (Truccatrice)
Aiuto regia
Sergio Ercolessi (1° aiuto regia), Valentina De Amicis (2° aito regia), Paolo Bartoli (3° aiuto regia)
Casting
Barbara Giordani (Casting director); Flavia Toti Lombardazzi (Assistente cast director); Morgana Bianco (Cast Torino); Laura Leonardi (Capo gruppo)
Segretario di edizione
Altri credits
Rosario Ranieri (Post produzione); Valentina Pozzoli (Produttore delegato). Natalia Barbosa (Coordinatrice di produzione); Elvira Elisabet Veron (Assistente coordinatore di produzione); Francesca Pich (Aiuto segretario di produzione); Emanuela Minoli (Location manager); Pietro Lapertosa (Assistente location manager). Carlo Labieni (Story board). Roberto Cicogna (Dialogue coach). Tonino Mosciarello (Amministratore); Riccardo Galotti e Giorgio Di Lillo (Cassieri); Marzia Bonanni e Irene Tartaglia (Payroll). Alessandra Roveda (Backstage). Marcello Fida (Attrezzista di preparazione); Davide Mondino (Aiuto attrezzista di preparazione); Claudio Stefani (Attrezzista di scena); Pino Calvagno (Aiuto attrezzista di scena); Giorgio Barullo (Pittore di scena); Alessandro Trombini (Manovale). Francesco Pegoretti (Capo parrucchiere); Anna De Santis (Parrucchiere). Stefano Proietti (Capo squadra elettricisti); Vito Brunetti, Fiore Beltrame, Antonio Marchese, Andrea Rostellato e Marco Garofalo (Elettricisti); Piero Nati (Gruppista). Roberto Pecci (Capo macchinisti); Stefano Fois, Angelo Pace e Francesco Saccani (Macchinisti). Antonio Celiento (Autista van); Umberto Calcagno, Giorgio Simbula e Patrizio Libro (Autista). Rosario Ranieri (Responsabile post-produzione); Elena Griguol (Coordinatore post-produzione); Daniele Cipriani (DDL). Stefano Mioni (Stunt cordinatore).
Interpreti
Filippo Scicchitano (Leo), Aurora Ruffino (Silvia), Gaia Weiss (Beatrice), Luca Argentero (Il professore), Romolo Guerreri (Niko), Gabriele Maggio (Proteina), Roberto Salussoglia (Big Mac), Pasquale Salerno (Jack), Michele Codognesi (Sparrow), Flavio Insinna (Padre di Leo), Cecilia Dazzi (Madre di Leo), Ilaria Ingenito (Betta), Eugenio Franceschini (Vandalo), Valeri Sibilia (Madre di Beatrice)
Ispettore di produzione
Nicola Bartolini e Emanuela Carozzi
Organizzatore generale
Beppe Serra
Produzione esecutiva
Daniele Passani
Produttore
Matilde e Luca Bernabei
Co-produttore
Rai Cinema
Produzione
Lux Vide (Roma)
Con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte (2012); con la partecipazione di Enel Green Power e in associazione con Unicredit.
Distribuzione
01 Didtribution division of Rai Cinema
Assistente al montaggio
Nicola Bonifati
Assistente scenografo
Gretel Fatibene e Emanuela Zappacosta
Assistente alla regia
Assistente di produzione
Marco Tavani, Carlo Bonetti, Stefano Blisa
Vendite internazionali
01 Distribution
Premi e festival

Press Book
uscita nelle sale: giovedì 4 aprile 2013

A noleggio dal: 01.08.2013
In vendita dal: 26.09.2013