I musicisti del Laboratorio Musicale del Graal raccontati da Stefano Milla in un viaggio fantastico tra musica celtica e spiritualità alla ricerca delle tradizioni perdute. Un viaggio attraverso la musica, le lotte in difesa dei Popoli naturali, i Nativi del pianeta, e la scoperta delle antiche radici dell'Europa. "Shan" nell'arcaica cultura dei Nativi Europei rappresenta l'immaterialità dell'esistenza, l'antico nome del Graal, il "Dreamtime" degli aborigeni australiani. Shan è il riferimento del percorso dei cinque viandanti alla riscoperta delle antiche tradizioni invisibili. Il filo conduttore è la musica del LabGraal. Il percorso si snoda intorno alle lotte che il gruppo da sempre conduce per la difesa delle tradizioni e dei luoghi sacri dei Popoli naturali del pianeta. Ma c'è un altro percorso invisibile, che tuttavia fa da sfondo a tutto il film: un viaggio all'interno di un mito, guidati da un'antica leggenda. I cinque musicisti interpretano la leggenda celtica della città di Rama, in una trasposizione simbolica ispirata a eventi straordinari collocabili nel passato arcaico dell'umanità e ad esperienze mistiche ispirate al bagaglio di conoscenze dei Popoli autoctoni dell'Europa.

«Ci sono tre percorsi che s’intrecciano: il primo è musicale con molti concerti dal vivo, poi c'è un livello di fiction che lega la storia, ma l'elemento più significativo riguarda le nostre battaglie a favore dei “popoli invisibili” che facciamo parlare liberamente. Stiamo anche prendendo accordi con l'Onu - che ha patrocinato la produzione con l'Alto Commissariato per i diritti umani - per la divulgazione del film a Ginevra e New York. Anche loro ci tengono molto perché documenta momenti privati e sacri delle popolazioni native. Sono immagini molto rare, che abbiamo avuto il privilegio di filmare grazie alla grande fiducia che ripongono in noi» (Rosalba Nattero)

Soggetto
liberamente tratto dal libro “I popoli naturali e l’ecospiritualità”
Musica originale
Laboratorio Musicale del Graal
Altri credits
Cosetta Ciaira Ferrero (direzione artistica)
Interpreti
Rosalba Nattero, Giancarlo Barbadoro, Luca Colarelli, Andrea Lesmo, Gianluca Roggero
Produzione esecutiva
Produttore
Giampiero Massinelli, Giuseppe D’Amico
Produzione
Ecospirituality Foundation onlus (Torino)
con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte (Fondo regionale per il documentario – Piemonte Doc Film Fund) e del Programma MEDIA della Comunità Europea. Il film è stato realizzato con l’incoraggiamento dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani dell’ONU
Distribuzione
R.V.En - Research Visual Entertainment