Press releases
03 Aprile 2019

Torino, 3 aprile 2019. Sono iniziate lo scorso 7 marzo e termineranno il prossimo 18 aprile le riprese di “Se mi vuoi bene”, la commedia diretta da Fausto Brizzi, prodotta da Eliseo Cinema di Luca Barbareschi e distribuita da Medusa Film.

Il film – tratto dall’omonimo best seller del regista tradotto in trenta paesi - viene realizzato interamente in Città, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e con una troupe composta per più del 50% da professionisti locali.

“Siamo molto soddisfatti poter accogliere una produzione che vanta un cast tecnico e artistico di grande bravura e di indiscutibile notorietà: dal regista Brizzi ai tanti nomi di spicco del cinema italiano, a partire dal protagonista Claudio Bisio, a Sergio Rubini, da Flavio Insinna a Lucia Ocone solo per citarne alcuni”. Così il Presidente di FCTP Paolo Damilano commenta le riprese piemontesi del film, aggiungendo che “siamo certi che questo progetto possa confermare il grande successo dell’omonimo libro e possa promuovere al meglio le tante location cittadine utilizzate”

“Questo è il terzo film che giro a Torino, dopo “Maschi contro Femmine” e “Femmine contro Maschi”: questi sono stati i miei più grandi successi – ricorda il regista Fausto Brizzi – e quindi, incrociamo le dita!”

Le riprese hanno infatti coinvolto svariati luoghi ed edifici torinesi, tra cui: la Sala Duomo delle OGR, il Polo del ‘900, il Circolo del Tennis Sporting così come il Circolo Eridano, fino alle riprese effettuate presso il Ristorante Soul Kitchen che, nella finzione, si è trasformato nel “negozio delle chiacchere” dove il protagonista Diego/Bisio incontra Massimiliano/Rubini.

Al centro delle riprese anche varie location di Nuvola Lavazza (hall, Museo, Ristorante Condividere), mentre svariati ciak si sono svolti in esterna presso il Parco del Valentino.

Sinossi


Diego (Claudio Bisio), avvocato di successo con una bella depressione in corso, veste i panni di un buon samaritano pasticcione che, volendo fare del bene ai suoi cari, finisce per devastare la vita a ognuno di loro. Così dopo un fallimentare tentativo di suicidio incontra Massimiliano (Sergio Rubini), proprietario di un eccentrico negozio di Chiacchiere.
È proprio chiacchierando con Massimiliano che Diego capisce qual è la soluzione per uscire dalla sua palude emotiva: fare del bene a tutti i suoi cari.
Diego individua chirurgicamente i problemi che secondo lui affliggono sua madre, suo padre, suo fratello, sua figlia, i suoi amici, perfino la sua ex moglie e, con la precisione di un cecchino bendato, finisce per rovinare l’esistenza ad ognuno di loro”.