Main profession
Regista
Secondary profession
Direttore della fotografia
Altre iscrizioni
-
Born in
1971
Study
Diploma di Laurea II Livello, Arti Multimediali del Cinema e del Video, dipartimento Nuove tecnologie per l’arte, Accademia di Brera, Milano
Professional training

RESIDENTE IN PIEMONTE: SI

1998 - 1999 Qualifica Professionale “Fotografo Digitale” - Regione Lombardia Corso FSE n.8777 CEE Milano 1996 - 1998 Diploma di Fotografo, corso regionale biennale post-diploma, presso CFP R. Bauer – Umanitaria (MI), istituito dalla Regione Lombardia, Legge 21/12/78 n. 845 e della legge regionale 07/06/80 n. 95, docenti referenti: Roberta Valtorta. 1991–1995 Diploma di Laurea in Pittura, presso Accademia di Belle Arti di Napoli

Collaborations

Invisibile Film (Milano) - Milano film network - Filmika (Torino)

Other experiences

Studio Artist:
Foundation B.a.d. Talingstraat 5 Rotterdam (NL) www.foundationbad.nl Settembre/Dicembre 2010
Hackney - Londra Aprile/Luglio 2011.

Workshop:
In progress - Milano Film Network 2014

Masterclass:
Lech Kowalski 2014, Filmmaker Milano Ross McElwee 2013, Filmmaker Milano.

Lingue di lavoro
Italiano, inglese
Recent works

Nata a Napoli, vive e lavora a Torino. Fotografa e filmmaker, consegue nel 1998 il diploma in fotografia presso l’Istituto Riccardo Bauer di Milano. Nel 2008 si specializza in arti multimediali del cinema e del video presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano.

Ha realizzato diversi cortometraggi sul limite tra racconto di sé e testimonianza documentaria.

Nel 2009 vince il Primo Premio “Vela d’Oro” Migliore Documentario alla 27° Ed. del Bellaria Film Festival-Anteprima Doc e il premio “AVANTI!” con il film Molto visibile segretamente nascosto. Il film, prodotto da Filmmaker in occasione del festival FILMMAKER DOC 13 concorso “In prima persona” è stato selezionato anche alla casa del cinema Italia-Doc di Roma e alla Cinemateca Uruguaya di Montevideo.

Nel 2016 partecipa al Biografilm festival di Bologna nella sezione Biografia Italia, con il suo primo lungometraggio Daimon.

Lettere a Baby Blue è il suo nuovo lungometraggio in realizzazione entro il 2017 con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e Regione Piemonte- Piemonte Doc Film Fund- sviluppo dicembre 2015.

------------------------------------------------------------------------------

PRINCIPALI PROGETTI REALIZZATI

VENTISETTE Donatella Di Cicco ( Italia, 2019, HD, colore, 87')
Una gravidanza "normale", documentata dentro l'intimità della propria famiglia, si interrompe a 27 settimane. Questo è infatti il tempo di gestazione per la regista, invece delle 40 settimane previste. Al sesto mese nasce prematuramente Anna Mia, a causa di una pre-eclampsia, il suo peso è di 740 gr. Viene ricoverata per tre mesi nel reparto di terapia intensiva neonatale del Sant'Anna di Torino (TINC).Tre lunghissimi mesi di piccoli progressi, misurati in grammi, passo dopo passo. Questo racconto è diventato allora lo strumento che l'autrice ha messo in atto per non perdere la fiducia anche quando tutto sembra andare in una direzione opposta. Un modo per reagire alle avversità senza perdere un innato istinto primordiale di vita.

DAIMON Donatella Di Cicco (Italia, 2016, MiniDV, colore, 90')
Daimon
è un film sulla maternità che racconta di quattro donne e del rapporto con loro i loro rispettivi figli. Si va dalla gravidanza di Lucy fino ai primi tre anni del bimbo di Laura; dai sette anni della bambina di Sara, fino ai diciassette della figlia di Chicca. Il film unisce le loro vite e i loro racconti attraverso un unico sguardo, quello della regista, che ricerca nell’osservazione e nel dialogo con le sue amiche le risposte a quelle domande che sorgono quando si decide di diventare madri.
2016 > Concorso BIOGRAFIA ITALIA, Biografilm festival di Bologna

MOLTO VISIBILE SEGRETAMENTE NASCOSTO
Donatella Di Cicco (Italia/Ucraina, 2008, MiniDV,colore, Super8-VHS, 47')
La storia di una madre ucraina e di sua figlia, costrette dalla distanza per motivi di lavoro a comunicare tramite foto e video, s’intreccia al dato biografico personale della regista che tenta una rielaborazione del suo dolore personale per la perdita della propria madre, in una sorta di pellegrinaggio-ricongiungimento attraverso un viaggio in Ucraina.
2012“Due grandi paesi in un piccolo paese”, Festival dedicato alla Russia e all’Ucraina, dall’archivio del Festival dei Popoli, Firenze; 2011> KINO ADRIANO, Rassegna cinema e video d’arte, Museo Nitsch, Napoli 2010> “SPOT3 - Project Room, Museo d’arte contemporanea Donnaregina MADRE, Napoli, 2009> FOCUS ITALIA, CINEMATECA URUGUAYA, Nàpoles, Puntos de Vista, Uruguay; 2009> CINEMAVVENIRE VIDEO FESTIVAL, Roma 2009> ITALIA DOC, casa del cinema di Villa Borghese, Roma; 2008> 1° PREMIO Vela D'oro migliore documentario della sezione Anteprima Doc Premio Avanti! alla 27° Edizione del Bellaria Film Festival, Bellaria Igea Marina, (RN); 2008> FILMMAKER DOC 13- Concorso in 1° persona, Milano.

DOLLS Donatella Di Cicco (Italia, 2006, MiniDV, 44')
Dolls è un racconto in 7 episodi in cui per due anni la regista segue e registra la vita di quattro ragazze che vivono in piccoli paesi della Campania. Sospese tra la realtà del quotidiano e le loro aspirazioni, le Dolls raccontano i propri spazi e i loro sogni.
- MOVIE (festival internazionale del video e del cortometraggio ) REALE E REALISMI - MUSEO DELLE GENTI D’ABRUZZO - PESCARA 2006 - “Guest Room”, Museum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam, NL 2007 -“Kunst in Bewegung/On The Move”, Kunstverein, Ludwigsburg, Germania 2007 -“Play/Document”, Palazzo di Santa Sofia, Salerno 2006 - “Life opportunity” Galleria Antonio Battaglia, Roma, mostra personale 2006 -“Mirage”, Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano mostra personale.