Film Commission Torino PiemonteFilm Commission Torino Piemonte

Preferiti
Ricerca

Film database / Film realizzati / Documentari

+ o – x Nespolo

di Luca Grivet Brancot
Italia, 2009, 49'

Girato a Torino, Biella, Capri, Castellamonte, Firenze, Guarene, Mantova, Rivoli, San Benedetto del Tronto, Venezia tra il settembre 2008 e il marzo 2009.

Il film racconta l’arte di Ugo Nespolo inserendola all’interno di un percorso storico, biografico e artistico della persona e della storia dell’arte del ’900. Come dipanando una tela, gli autori indagano i rapporti con le avanguardie (il futurismo prima di tutto), con gli altri artisti (da Man Ray ai Mark Kostabi), con il cinema (i famosi “film d’artista”) e il teatro, fino alla discussa scelta da parte di Nespolo di liberarsi dalle maglie dell’arte museale per prestare il suo talento alla pubblicità, ai giornali, agli enti pubblici e privati. Attraverso questa indagine emerge quindi anche il Nespolo privato, accanto a quello più conosciuto, provocatore e attento partecipante del dibattito sul ruolo e il destino dell’arte contemporanea.

Il film è un’indagine stilistica (e non storiografica) sull’artista rapportato al proprio tempo e all’ambiente che lo circonda, compreso il mondo di artisti a lui contemporanei o coi quali negli anni ha sviluppato un rapporto personale, intellettuale o di affinità lavorativa.
Attraverso una serie di interviste con questi ultimi, integrate da commenti personali di critici, professori universitari e collezionisti, l’intenzione è quella di costituire un panorama eterogeneo, frammentario ed univoco allo stesso tempo, così come lo stile dello stesso Nespolo.
Accanto alle interviste vi sono, intervallate, riprese in reportage di eventi in divenire, durante la lavorazione (inaugurazioni, convegni, consegna di premi), e riprese dedicate al lavoro individuale dell’artista, momenti di lavoro personale, passaggi del lavoro con l’equipe, e naturalmente una selezione di opere pubbliche o esposte in musei riprese in alcuni casi alla presenza dello stesso Nespolo.
Completano il quadro alcuni spezzoni della sua produzione cinematografica, che oltre a presentarsi come un ulteriore tassello del percorso artistico di Nespolo, funzionano al contempo come documento del clima culturale di Torino dagli anni Sessanta a oggi.
Il set principale del film è lo studio dello stesso Nespolo e la Mole Antonelliana nel periodo in cui il Museo del Cinema ha ospitato la personale dedicata all’artista.
Le interviste e riprese delle opere sono inoltre corredate ed inframmezzate da riprese di backstage realizzate in sei mesi di stretta frequentazione dell’artista. La contaminazione tra la cifra cinematografica del documentario e quella più immediata del reportage è resa soprattutto attraverso il contrasto tra le riprese in mini-DV (backstage e reportage) e quelle in HD (momenti più strutturati, interviste, riprese delle opere).
Rifiutando la voce over, il documentario si presenta composto non diversamente dai quadri a puzzle dello stesso Nespolo. Accostando diversi tipi di approcci, il film ottiene un’unitarietà passando attraverso la frammentazione e la discontinuità. Ogni tassello è indipendente, ma accostato agli altri crea ulteriore significato. Senza pretese di esaustività (la produzione di Nespolo è immensa) si cerca do offrire delle chiavi di lettura di uno degli artisti italiani più amati e criticati allo stesso tempo.
Il lavoro si rivolge alla più ampia distribuzione possibile, tanto al pubblico di semplici appassionati quanto vuole configurarsi d’interesse artistico per gli esperti del settore, non solo per curiosità od originalità. Si presuppone di dare un’analisi e una riscoperta che generi a sua volta domande e dialogo, riflessione sull’artista, sull’uomo, sul rapporto che ancora esso può avere nei confronti della contemporaneità.

RegiaLuca Grivet Brancot
SoggettoMatteo Pollone, Vittorio Sclaverani, Caterina Taricano
SceneggiaturaMatteo Pollone, Vittorio Sclaverani, Caterina Taricano
FotografiaLuca Grivet Brancot
MontaggioAlice Roffinengo
Musica originaleFabrizio Gaggini
SuonoVito Martinelli
OperatoreRocco Franconi, Luca Grivet Brancot, Martino Pellion di Persano
Altri creditsSonia Portoghese (fonico di presa diretta), Paola Ceriotti (documentazione e interviste). Postproduzione effettuata presso il Laboratorio Multimediale \"G.Quazza\" della Facoltà di Scienze della Formazione dell\'Università di Torino e Movie and Arts.
InterpretiUgo Nespolo, Stefania Belmondo, Gian Paolo Caprettini, Stefano Della Casa, Silvio Destefanis, Gillo Dorfles, Maurizio Ferraris, Gino Gentile, Mark Kostabi, Marcello Levi, Massimo Pellegrini, Angelo Pezzana, Arturo Schwarz, Marco Silombria, Marisa Vescovo
ProduzioneLadis Zanini per Fargo Film
con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte
Ricerca guidata
Genere
Anno
Ricerca libera

© 2007 Fondazione Film Commission Torino Piemonte. Tutti i diritti riservati.
Crediti | Contatti | Privacy