Film Commission Torino PiemonteFilm Commission Torino Piemonte

Preferiti
Ricerca

Film database / Film realizzati / Lungometraggi fiction

I demoni di San Pietroburgo

(titolo di lavorazione "San Pietroburgo")

di Giuliano Montaldo
Italia, 2007, 119'

San Pietroburgo, 1860.
Un attentato provoca la morte di un membro della famiglia imperiale. Pochi giorni dopo lo scrittore Fjodor Mikhajlovic Dostojevskij incontra Gusiev, un giovane che è ricoverato in un ospedale psichiatrico. Gusiev confessa di aver fatto parte del gruppo terroristico e rivela che i suoi compagni stanno preparando un piano per eliminare un altro parente dello Zar. Il giovane gli rivela anche l'indirizzo di Aleksandra, il loro capo. Dostojevskij deve trovarla e convincerla a fermare questo nuovo atto terroristico.
Lo scrittore è sconvolto. Sta vivendo giorni terribili, pressato dai creditori, dall'imminente scadenza del termine di consegna di un nuovo libro, dai frequenti attacchi di epilessia.
Di giorno, con l'aiuto di una giovane stenografa, Anna Grigorjevna, detta “Il giocatore”, mentre di notte continua l'affannosa ricerca del gruppo terroristico.

In un film il cui messaggio sembra essere quello di cercare l’Uomo e di fuggire invece dall’adesione cieca agli ideali astratti, la città di Torino si presta benissimo a “diventare” San Pietroburgo: la Cavallerizza è sede degli scontri tra studenti e guardie imperiali, la Galleria di Diana e il Salone delle Feste della Reggia di Venaria Reale sono le sedi delle feste maestose di corte e le stanze dell’Archivio di Stato sono i luoghi degli incontri tra il romanziere e il commissario. Si riconoscono negli interni con armadi lignei alle pareti e il grande tavolo al centro, i Saloni Juvarriani della Sezione Corte dell’Archivio, edificio progettato e realizzato dall’architetto Filippo Juvarra tra il 1731 e il 1734 per rispondere all’esigenza di accentramento amministrativo assoluto del monarca sabaudo Carlo Emanuele III.

RegiaGiuliano Montaldo
SoggettoPaolo Serbandini da un'idea originale di Andrei Konchalovsky
SceneggiaturaPaolo Serbandini, Monica Zapelli, Giuliano Montaldo
FotografiaArnaldo Catinari. Gianfranco Mura (fotografo di scena).
MontaggioConsuelo Catucci
ScenografiaFrancesco Frigeri
CostumiElisabetta Montaldo. Ilaria Magini e Stefania Giordano (Assistente costumista); Sara Pantusa (sarta).
Musica originaleEnnio Morricone
SuonoDavide Palmiotto e Mirko Guerra. Luca Anzellotti (sound design); Francesco Cucinelli (fonico di mixage); Vito Martinelli (Microfonista).
OperatoreClaudio Cofrancesco (assistant camera); Davide Palmiotto (pro tools operator).
Effetti specialiRenato Agostini, Stefano Corridori, Franco Ragusa. Andrea Baracca (digital color timing); Pasquale Di Viccaro (digital effects artist); Dionisio Greco (digital artist).
TruccoLuigi Rocchetti (capo truccatore). Jana Carboni, Noemi Litrico (aggiunta trucco), Francesca Buffarello (truccatrice a giornate)
Aiuto registaInti Carboni
CastingMorgana Bianco (Casting ruoli secondari e capogruppo); Emilia Leonardi (assistente casting); Sara Patti (A.O.S.M.).
Segretario di edizioneFernanda Selvaggi
Altri creditsMirella Ginnoto (capo parrucchiere); Massimiliano Gelo (parrucchiere). Franco Casellato (post-production manager); Gianluca Passone (unit production manager); Gianni Pace (segretario di produzione); Alfredo \'Fred\' Ferrentino (aiuto segretario di produzione); Mara Cereda (coordinatrice di produzione); Emanuele Perotti (location manager). Nata More (stand-by props); Riccardo Passanisi (property master). Luca Anzellotti (sound designer); Andrea Caretti (sound editor); Francesco Cucinelli (sound re-recording mixer); Mirko Guerra (sound mixer). Pietro Orlandi, Fathima Feminò e Maura Manfredi (compositor); Marco Geracitano, Giulia Infurna e Fabio Luongo (digital compositor: Proxima); Adriano Mulè (digital compositor); Matteo Stirati (CG artist); Paolo Zeccara (visual effects supervisor); Bruno Fundarò (video assist operator); Juri Molinaroli (loader); Gianni Vezzosi (assistant editor); Mirko Zeppellini (soundtrack producer); Carlo Boselli (Tecnico del suono post-produzione); Franco Casellato (post-produzione); Alexandr Soloviev (stunt); Marco Andreoli (maestro d\'arme). Viviana Ronzitti (ufficio stampa); Riccardo Fassola (attrezzista macchinista); Andrea Ullo (pittore di scena); Paolo Nanni (attrezzista di scena - sostituzione). Michele Milo (Autista camion macchinisti); Paolo Bussolin (Autista costumi); Luca Valle (autista camper). Davide Marcone (elettricista). Lumiq Studios (teatri di posa - nei teatri 1 e 2 sono stati riprodotti alcuni tetti di San Pietroburgo, una baracca ed un lago ghiacciato).
InterpretiMiki Manojlovic (Dostojevskij), Carolina Crescentini (Anna), Anita Caprioli (Aleksandra), Roberto Herlitzka (Pavlovic), Filippo Timi (Gusiev), Pamela Villoresi (Natalja Ivanovna), Giordano De Plano (Dostojevskij da Giovane), Patrizia Sacchi (Advotja), Giovanni Martorana (Trifonov), Emilio De Marchi (Gazin), Anna Basso De Marc (giovane donna), Sara Basso De Marc (giovane donna), Steve Della Casa, Stefano Milla, Stefano Saccotelli (servitore di Stellowsky).
Produzione esecutivaGiulio Cestari
ProduttoreElda Ferri
ProduzioneJean Vigo Italia production (Roma)
con la collaborazione di Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte. Con il contributo del MiBAC e in collaborazione con Rai Cinema.
Distribuzione/Diffusione01 Distribuzione
ArredamentoFrancesco Frigeri
Operatore steadycamAlessandro Brambilla
Assistente alla regiaVera Pescarolo Montaldo. Nicola Marzano, Edoardo Petti e Valerio Valente (secondo assistente alla regia).
Assistente di produzioneDaniele Manca
Vendite internazionaliRai Trade
Festival - Mercati - Eventi

2009 - PIEMONTE MOVIE - Un anno di cinema sotto la Mole

Ricerca guidata
Genere
Anno
Ricerca libera

© 2007 Fondazione Film Commission Torino Piemonte. Tutti i diritti riservati.
Crediti | Contatti | Privacy