Ciclo di cinque film tv, di cui tre girati in Piemonte.

Una Ferrari per due, regia di Fabrizio Costa.
Essere licenziati è terribile. Essere licenziati a cinquant’anni è spaventoso. Essere licenziati a cinquant’anni con un’ex moglie e – soprattutto – una figlia da mantenere può far perdere la testa. A quel punto decidere di non dire nulla a nessuno è una reazione umana. Ma le bugie non sono fatte per durare in eterno.
Marcello ha quasi cinquant’anni, da più di 2 è stato fatto fuori da un’importante società di cui era Direttore Marketing. Andrea De Lazzaro, l’uomo che lo ha licenziato senza neanche volerlo incontrare, sulla carta lo aveva ritenuto “troppo vecchio”. Marcello del suo disastro non ha detto nulla a nessuno, e ha dato fondo ai suoi risparmi per continuare a mantenere la figlia in un collegio esclusivo. E soprattutto per mantenersi, ai suoi occhi, l’operoso e generoso padre manager di sempre.
Ma tutto cambia il giorno in cui, sul ciglio della strada, Marcello fa l’autostop per raggiungere la casa dell’ex moglie nella campagna lucchese. Come poteva prevedere che a dargli un passaggio su una Ferrari fosse proprio Andrea De Lazzaro, l’uomo che l’ha rovinato?
Ignari l’uno dell’identità dell’altro, al chiuso di una meravigliosa macchina, lanciata dolcemente tra Torino e Lucca, lungo alcune delle strade più belle del mondo, Marcello e Andrea sono costretti dalle circostanze a scambiarsi i ruoli: Marcello diventa il manager e Andrea il disoccupato; in un rovesciamento di prospettive e pregiudizi pieno di sorprese.

Un marito di troppo, regia di Luca Ribuoli.
Alessia è una giovane donna nata e cresciuta in un quartiere popolare e periferico di Torino.
Per diventare quella che è oggi, un’incantevole, formidabile produttrice musicale, negli anni ha lavorato molto su di sé: si è trasferita a Milano, ha migliorato il suo vocabolario, ha cambiato stilisti di riferimento e soprattutto ha mentito senza pudore sul suo passato e sulle sue umili origini.
Quando, a 32 anni, viene nominata Direttore editoriale di una patinata etichetta musicale e l’affascinante avvocato Tancredi della Seta, rampollo di una famiglia milanese molto in vista, le chiede di sposarlo, Alessia crede di aver realizzato tutti i suoi sogni.
Ma il passato che lei ha tentato di cancellare torna a scompaginare il presente.

La Tempesta, regia di Fabrizio Costa.
Aldo Del Serio è sparito. Era in vacanza ai tropici con la moglie e c’è stato uno tsunami. Nessuno riesce a mettersi in contatto con lui, e la situazione è grave: la sua azienda di ceramiche di eccellenza è rimasta senza guida e ha un bambino bielorusso appena adottato – Natoli – da accogliere all’aeroporto.
Bisogna trovare qualcuno che lo sostituisca, e si pensa subito ad uno di famiglia. Ma c’è solo il fratello Paolo, uno sfaccendato bambinone che si spaccia per fotografo per rimorchiare le modelle. Bisogna trasformarlo in un padre/manager prima che il bambino, i servizi sociali e il mercato della ceramica si accorgano che non lo è.
Per fortuna c’è Manuela, operaia in azienda, mix di affidabilità, buoni principi, bellezza popolana e intransigenza: è la vicina di casa di Paolo. Lo odia – lui sciupafemmine nullafacente, lei sognatrice operosa – ma adora, ricambiata, il bambino.
Sta ai due superare le granitiche, reciproche diffidenze per il bene del bambino e per tenere a galla la fabbrica in attesa del ritorno di Aldo. La vita in azienda però è dura. Sono tempi di crisi: niente credito, meno ordini, più tasse. I bilanci sono in rosso: per salvare l’azienda bisogna licenziare parte degli operai, e Manuela è tra questi.
E’ il momento per Paolo di diventare uomo.

Regia
Fabrizio Costa, Luca Ribuoli
Fotografia
Stefano Falivene e Armando Buttafava (Direttore della Fotografia); Valerio Sacchetto (Video Assist); Guido Salvini (Fotografo di Scena).
Montaggio
REC & PLAY Cosimo Andronico e Davide Neglia (Montatore)
Scenografia
Giada Calabria
Costumi
Enrica Barbano (Costumista); Nicoletta Donin, Elisa Mazzei e Sara Giovene (Assistente costumista); Elena Pascaniuc e Sara Pantusa (Sarta); Valentina Ficarra e Simone Carlo Toniato Toso (Aiuto Costumi); Arcangela Izzo (Stagista costumi).
Musica originale
Suono
Brando Mosca (Fonico); Pierpaolo Lorenzo (Microfonista)
Operatore
Alessandro Signori (Operatore); Simone Scarozza, Giuseppe Falcone (Assistente Operatore); Emanuela Caputo (Aiuto Operatore)
Effetti speciali
Maurizio Corridori
Trucco
Gianni Graziano (Capo Truccatore); Noemi Litrico (Truccatore)
Aiuto regia
Stefania Girolami
Casting
Tatiana Lepore (Acting Coach per "La Tempesta"); Tatjana Callegari e Luana Velliscig (Capogruppo per "La Tempesta" e "Una Ferrario per due").
Segretario di edizione
Altri credits
per "La Tempesta" e "Una Ferrario per due": Stefano Masera (Location Manager); Ornella Bernabei (Supervisore della Produzione); Cinzia Taffani (Coordinatrice Produzione); Daniele Morini (Segretario di Produzione). Paolo Iocchi (Amministratore); Sara Rocchi (Addetto Paghe); Tommaso Giannì (Cassiere); Francesco Lorenzano (Aiuto Cassiere). Carlo Pagani (Attrezzista scena); Stefano Pantaleo (Attrezzista preparazione); Alberto Paradiso (Aiuto attrezzista scena), Tommaso Pacchiodo (Aiuto attrezzista preparazione). Pablo Cabello (Capo Parrucchiere), Caterina Pastore (Parrucchiere). Gianfranco Soro (Capo squadra Elettricisti); Antonio Marchese, Fiore Beltrame, Fabrizio Giometti (Elettricisti). Paolo Mariotti (Capo squadra Macchinisti); Francesco Saccani, Antonio Ascione e Riccardo Mellana (Macchinisti). Anna Fadda (Coordinatrice Post Produzione). Ottaviano Dell'Acqua (Maestro d'armi). Roberto Guercio (Gruppista); Luca Valle (Autista Macchinisti); Angelo Marchesani (Autista MdP); Tonino Quaranta (Autista Sartoria e Trucco); Paolo Vicentini (Autista Quadricamper); Martino Cipriani (Autista Furgone Produzione). per "Un marito di troppo": Alessandra Curti (Location Manager). José Palermo (Macchinista aggiunto).
Interpreti
in "La Tempesta": Giovanni SCIFONI (Paolo), Nicole GRIMAUDO (Manuela), Nino FRASSICA (Bepi), Gianantonio MARTINONI (Igor), Giovanni Maria BUZZATTI (Rudi), Anna BELLATO (assistente sociale), Licia NAVARRINI (Luisa segretaria), Andrea MANZALINI (Aldo Del Serio), Egon GORGHETTO (carabiniere n. 2), Giselle MARTINO (commessa), Lara BELLO (decoratrice n. 1), Nadia DALSALA (decoratrice n. 2), Giuseppe NITTI (fattorino consegne gourmet), Fabio VASCO (Gaetano fratello Manuela), Mauro CORSO (giudice del tribunale dei minori), Marco LA FERLA (guardiano stabilimenti), Stefano SACCOTELLI (dottor Bonaccorsi), Federica CECCONATO (operaia), Barbara Clara PEREIRA (Marzia), Michele FRANCO (ufficiale giudiziario). in "Una Ferrari per due": Neri MARCORE’ (Marcello Carelli), Gianpaolo MORELLI (Andrea De Lazzaro), Aurora RUFFINO (Livia Carelli), Anita CAPRIOLI (Margherita), Eleonora SERGIO (Simona), Lorenzo RICHELMY (calciatore), Silvia MAZZIERI (Flaminia), Pierfilippo MACCHIAVELLI (addetto auto hotel), Anna STANTE (commissaria), Riccardo DE LEO (concierge), Roberto MENCONI (dirigente), Lorena ANTONIONI (dirigente donna n. 1), Diakovska DENITZA (dirigente donna n. 2), Lucia GRAVANTE (dottoressa Franza), Pietro CASELLA (giovane ispettore), Andrea BRUSCHI (meccanico grosso ligure), Michele SCHIANO DI COLA (Paolo), Michele DI SIENA (poliziotto porto venere), Lorenzo MONTALBANO (quadro n. 2).
Direttore di produzione
Nicola Innocenti (per "La Tempesta" e "Una Ferrario per due") Diego Alessandro Cavallo (per "Un marito di troppo")
Ispettore di produzione
Davide Spina
Organizzatore generale
Renato Faust
Produzione
Pepito Produzioni (Roma)
Con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte
Arredamento
Fiorella Cicolini (Arredatrice). Manuela Cammarata e Simona Zoia (Assistenti Arredatore).
Assistente al montaggio
Italo Vendetti e Alessandro Poggioni
Assistente scenografo
Cinzia Del Negro
Assistente alla regia
Francesca Vallarino e Cristiana Pagani. Maurizio Lesto e Elisa Micalef (2° Assistente di Regia per "Un marito di troppo").
Assistente di produzione
Antonello Nieddu, Lorenzo Brun, Matteo Selvatico, Paolo Ferro e Anita Tomaselli
Premi e festival

in onda su Rai Uno
"Una Ferrari per due" 31 marzo 2014
"Una coppia modello" 7 aprile 2014
"Un marito di troppo" 14 aprile 2014
"Una villa per due" 21 aprile 2014
"La tempesta" 28 aprile 2014